Il progetto World Citizen Lab – percorsi oltre le appartenenze

ACLI partecipa a questo progetto di cittadinanza globale, finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento per promuovere l’educazione alla cittadinanza globale sul territorio trentino. Il progetto parte in marzo e punta sul lavoro come strumento di integrazione e promuove una ricerca su 3 territori (Trento, la Valsugana e Rotaliana-valli del Noce). 3 gruppi di giovani, guidati da facilitatori, analizzeranno la situazione del territorio attraverso una serie di incontri restituendo alla comunità il risultato. Nella primavera 2020 un incontro sul modello di TED concluderà il percorso a Trento.

Sapersi orientare nel mondo globale, cercare capire i cambiamenti in atto collegando il livello globale con quello che succede altrove, imparare a partecipare, confrontarsi con i fenomeni in atto. Sono elementi importanti per un territorio che vuole cimentarsi con i cambiamenti, confrontarsi con i territori dinamici e costruire possibilità di partecipazione: fare i conti con un Trentino dove c’è una presenza stabile di nati altrove, capire le opportunità che questo crea, affrontare insieme i problemi.

ACLI è partner del progetto insieme a Nadir onlus (capofila), Associazione Trentina Accoglienza Stranieri onlus, Gioco degli Specchi, Ali Aperte, Unimondo, Rastel aps, CGIL, la rete informale Oltre L’Accoglienza.

L’obiettivo è di creare/rafforzare competenze in sede locale sui temi del lavoro, della sostenibilità sociale ed ecologica, delle dinamiche demografiche, della cittadinanza globale e della Agenda 2030 ONU. Il metodo è l’attivazione di processi partecipativi a cascata attraverso i quali i gruppi di giovani interloquiscono con la collettività locale (organizzazioni economiche, sindacali e sociali, amministrazioni locali, associazioni) e incontrano le scuole.

I gruppi, formati da 15-25 giovani locali e con background migratorio, possibilmente in modo equilibrato, saranno accompagnati da 2 facilitatori che sono stati formati on un percorso apposito presso la Fondazione Demarchi. Dopo una fase interna di formazione i gruppi si impegneranno in una ricerca-azione locale su lavoro e sostenibilità confrontandosi con le associazioni/enti /portatori di interesse del territorio. Ci sarà anche l’opportunità di 1 o 2 visite nelle province limitrofe per conoscere direttamente esperienze di economia sostenibile e capire le opportunità e le difficoltà reali della conduzione di un’impresa che scelga la strada dell’innovazione e della sostenibilità.

Successivamente i gruppi porteranno nelle comunità e nelle scuole di riferimento le loro riflessioni sulle debolezze/opportunità del sistema lavoro locale.

La fase finale sarà uno spettacolo sul modello TED (Technology Entertainment Design) per coinvolgere la comunità con uno spettacolo capace di trasmettere contenuti importanti in forma istruttiva e atta a promuovere riflessione e voglia di fare, realizzato in collaborazione con l’associazione ACIDI, che cura gli spettacoli TedxTrento. Lo spettacolo sarà centrato sui temi della diversità, come sinonimo di creatività e sviluppo; del lavoro sostenibile come strumento di partecipazione e della cittadinanza globale e inclusione sociale come pilastri per migliorare la qualità della vita.

Informazioni e iscrizioni:

adesione tramite formulario sul sito www.nadironlus.it entro il 29 marzo 2019

pagina Facebook World Citizen Lab

E mail worldcitizenlab@gmail.com